Quinto esercizio: torna la Scrittura a Tempo!


Dopo due mesi di esercizi, durante un periodo che dire complicato è dir poco, ho ritenuto che fosse il momento di tirare il fiato e di scrivere senza troppi pensieri. Quindi, dopo aver dato nuovi significati a nuove parole, storie a facce sconosciute, litigi a coppie senza volti, si torna all'origine, si torna alla Scrittura a Tempo.

Esercizio perfetto per coloro che hanno già partecipato al laboratorio e hanno bisogno di rallentare il ritmo e anche per chi al laboratorio non ha mai partecipato e preferisce iniziare in maniera soft, mettendo un piedino alla volta dentro l'acqua ghiacciata.

Per chi non lo sapesse: cos'è la scrittura a tempo? L'esercizio di base di ogni laboratorio che si rispetti.

Si punta una sveglia che dovrà suonare dieci minuti dopo l'inizio dell'esercizio. Si parte da un incipit  (uguale per tutti) e si scrive, si scrive, si scrive, senza pensieri, senza tornare indietro, senza correggere, fino a quando la sveglia non suona e allora ci si interrompe.

Per questa settimana il vostro incipit sarà il seguente:
Lo vide in un angolo. Sedeva di fronte alla finestra e guardava le fronde degli alberi graffiare il cielo giallognolo di Roma. I capelli neri brillavano alla luce dei lampadari. Gli si avvicinò con cautela. "Mi scusi...
Nei dieci minuti a vostra disposizione qualcuno avrà scritto un racconto, qualcun altro una poesia, un flusso di coscienza o chissà che altro. Non c'è problema, non si può sbagliare questo esercizio, qualunque cosa scriviate andrà bene. L’importante è che il trillo della sveglia vi sorprenda con la penna (o la tastiera) ancora in mano. Finito il tempo, finita la possibilità di scrivere. STOP. Ovviamente se siete a metà parola, o anche a metà frase, potete concluderla a sveglia già suonata. Non sono poi così cattiva!

A esercizio finito potete spedirmi ciò che avete prodotto senza correggerlo, oppure potete sistemarlo, o ancora usarlo come l'inizio di un racconto più lungo e articolato. Starà a voi scegliere, potrete fare ciò che vi pare, la scrittura a tempo serve a questo: a liberare la creatività senza costrizioni. Divertitevi quanto vi pare e ricordatevi solo di spedirmi il tutto entro domenica 22 marzo 2020 alle ore 12.

Come sempre, se avete domande, contattatemi pure sul Blog, su FB, Twitter, Instagram o LinkedIn, non si può dire che io sia una persona difficile da trovare!

Credo di avervi detto tutto, non mi resta che augurarvi buona scrittura!

Tipo di testo: qualsiasi (racconto, poesia, flusso di coscienza, etc…).
Lunghezza testo: dai 100 ai 3600 caratteri, spazi inclusi.
Email: janecole@live.it.
Oggetto: laboratorio collettivo di scrittura.
Specificare nel testo dell’email se volete restare anonimi o meno, se volete essere taggati (su FB) o meno.
Scadenza per far pervenire il testo: domenica 22 marzo 2020, ore 12.

0 commenti