mercoledì 7 gennaio 2015

Faraway, so close!

Ognuno di noi ne ha una.
Quella che ferma tutto, che fa nascondere la testa nel cappuccio, che attutisce i rumori e amplifica i ricordi.

Non è necessariamente la più bella. Ma è lei.
Quella che trascina in un posto e un tempo diversi. Che fa ricordare quando insieme cercavamo di comprenderne il testo.
Green light, Seven Eleven
You stop in for a pack of cigarettes
You don't smoke, don't even want to
Hey now, check your change
Quella che prende alla gola dalle prime note. Che fa sentire giovani o anziani. Ma, comunque, ancora vivi.
Red lights, gray morning
You stumble out of a hole in the ground
A vampire or a victim
It depend's on who's around
Quella che ritorna sempre. Che non bussa alla porta. Ne ha le chiavi.
Three o'clock in the morning
It's quiet and there's no one around
Just the bang and the clatter
As an angel runs to ground
Ognuno ha la propria.
Io ho la mia.

5 commenti:

AD Blues ha detto...

Che bravi gli U2 quando ancora erano gli U2... ;)

---Alex

G ha detto...

Concordo con Alex!
:)
Ottima scelta :)

Rabb-it ha detto...

Auguri!

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Rabb-it: grazie!

Farnetico ha detto...

Che fantastica cassetta!

 

Blogger news

Blogroll

About