venerdì 7 febbraio 2014

Pancrazia's Shop

Da qualche tempo troneggia in questa pagina il link al mio negozio virtuale.
Non ci avete fatto caso?
E che siete orbi?
Seguite il dito: a destra, un po' più a destra, un altro po' più a destra. Più su, più su, più su.
Eccolo qua: "Il mio negozio". Bellino, ne?

Nel caso la curiosità non abbia avuto ancora la meglio, vi dico io cosa potrete trovare tra le mie quattro mura tutte pixel: shop bag e mug. Sì, insomma, borse di tela e tazze. Arricchite, ornate, tempestate dai miei "celeberrimi" microracconti.

Questa, secondo me, è l'idea più egocentrica che mi sia mai venuta in mente. E ne vado immotivatamente orgogliosa!
Nel mondo si vendono oggetti con citazioni che vanno da Aristotele a Voltaire, da Jim Morrison a Bob Marley, da Coelho a Moccia. E chi sono io? La figlia della serva? E no!
Io sono nientepopodimeno che Jane Pancrazia Cole! Non merito di essere citata? Certo che lo merito! E chi l'ha deciso? Io! In un momento di deliziosa e sfacciata autoesaltazione.

Mi sono aperta il negozietto e periodicamente vi aggiungo qualche nuovo prodotto. Perché? Perché questa cosa mi diverte assai! E sogno un giorno d'incrociare una sconosciuta al supermercato con una borsa su cui si legga:  "Il gatto saltò dal tavolo e trascinò con sé la penna. I libri d'inglese tacquero dell'incidente."

L'idea vi stuzzica? Date un'occhiata.
Pensate che ormai io stia dando segni di evidente squilibrio? Date un'occhiata, lo stesso.
Vi faccio anche un po' paura? Un motivo in più per correre a dare un'occhiata. Veloci!



(Questo, ovviamente, è un articolo sponsorizzato DA ME)

5 commenti:

Torquitax ha detto...

Ah no!
Io l'avevo visto subito e c'avevo pure fatto un primo giro! E te l'ho detto anche a voce, vis a vis, che trovo l'idea del Pancrazia's Shop geniale.
A me la tazza con il racconto della capra tenta un casino, ma a chi la regalo che sappia apprezzare?? Mumble mumble...

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Torquitax: ma tu sei un lettore attentissimo, sono mica tutti così :)

Rabb-it ha detto...

Hai fatto benissimo... prima che passi gente come da Machedavvero? o da elasti a copiare i post e riproporli come suoi traducendoli in un'altra lingua.
(Sai di chi parlo, vero?
Non le voglio fare pubblicità nominandola)

Anzi hai controllato che per caso non lo abbia già fatto?

Io non ci ho perso tempo, ma io scrivo cacchiatelle che non varrebbe proprio la pena di tradurre.




PS
Se per caso scopri che invece lo fa, avvisami dovrei consigliarle un buon psichiatra! ^_^

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Rabb-it: sì, ho seguito tutta la vicenda e sono rimasta senza parole O_o
Credo che a rischiare di essere copiati siano soprattutto coloro che affrontano argomenti molto trendy online, come la maternità o la cucina.
Te ed io dovremmo essere al siuro. Spero.

Rabb-it ha detto...

Uh.
Con le volte che passano dal blog scrivendo come chiave di ricerca: coniglio alla brace... troppo al sicuro non mi sento. ;-)

Buona settimana.

 

Blogger news

Blogroll

About