giovedì 11 luglio 2013

Nella Rete: Apulia Slow Coast

Forse sarà solo il caldo a stimolare le menti più labili creative della nostra penisola, ma sta di fatto che, dopo un lungo periodo di stanca, ultimamente le idee viaggiano online veloci e selvagge.

Un'amica pugliese l'altro giorno mi ha segnalato un'iniziativa folle che si realizzerà nella sua terra. O meglio, tutt'attorno alla sua terra.
Michele, 35 anni e non sentirli, ha deciso di conoscere e far conoscere a tutti la costa del nostro tacco. E per fare ciò ha programmato un viaggetto di 784 km.
784 km da percorrere in pedalò.
Sì, avete letto bene. In pedalò.

Insomma, questo Michele deve essere un pazzo fatto e finito.
E che ve lo dico a fare? Io uno così già lo amo!
Sei sposato Miché? No? Parliamone.

Amo la sua follia, il suo coraggio e la condivisibile assurdità della sua idea.
Sì, in effetti, è proprio questo che amo di più: la sua idea. E quindi ho deciso di pubblicizzarla e raccontarla anche a voi.

Il viaggio andrà dal 25 agosto all'8 settembre. Diviso in 14 tappe e con 28 ospiti. Un viaggio alla scoperta della Puglia, dei suoi luoghi più amati ma anche di quelli abusati. Un viaggio che verrà raccontato in un blog e, soprattutto, filmato.
L'impresa, infatti, verrà seguita da un gruppo di filmaker. Dal loro lavoro e dalle loro osservazioni nascerà il docufilm Apulia Slow Coast: "una produzione indipendente che", cito direttamente dal sito ufficiale, "racconterà il territorio costiero pugliese attraverso questo viaggio in pedalò. Tanti ospiti racconteranno il loro pezzetto di costa con le sue meraviglie, le sue contraddizioni, le sue ferite, i suoi abitanti."

Per sapere di più circa quest'avventura e, perché no, provare a farne parte date un'occhiata anche a questa pagina. E iniziate a pedalare.

Nessun commento:

 

Blogger news

Blogroll

About