martedì 19 marzo 2013

La favola dei 5 sensi

Una volta superato il cancello, la loro attenzione venne attratta dal vezzoso comignolo rosa che puntava verso il cielo. La piccola bocca soffiava un fumo bianco e denso come le nuvole, ma profumato come le fragole selvatiche.

Improvvisamente, da dentro la casa giunse un urlo. Un unico urlo acuto e breve.
Solo questo. E nulla più.

I due non si spaventarono ma corsero gli ultimi metri che li separavano dal bizzarro edificio.
Poi, per guardare dentro, appoggiarono le mani al vetro della finestra.
Si stupirono: non era freddo e neanche liscio. Ma tiepido e ruvido.

"Zucchero", sentenziò Hansel dopo un'unica sapiente passata di lingua.

2 commenti:

dailygodot ha detto...

Nooooo ... la dietologa di Gretel sono certa che avrebbe qualcosa da ridire a riguardo!!!

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@dailygodot: vabbè, ma assaggiato Hansel, la linea di Gretel (per ora) è salva ;)

 

Blogger news

Blogroll

About