martedì 12 febbraio 2013

Nella Rete: "Buongiorno, sig. Bellavista"

Da oggi sulle sfolgoranti pagine di Radio Cole si apre una nuova rubrica, un appuntamento settimanale con i tesori presenti Nella Rete, con tutto ciò che di bello, creativo e innovativo si trova navigando tra blog, siti, social network e chi più ne ha più ne metta.

La mia passione e la mia curiosità per i talenti sparsi nel web è cosa nota. Più volte in questo blog vi ho proposto iniziative e soggetti che, secondo me, meritavano la vostra attenzione.
D'ora in poi però questa mia attitudine da "scopritrice di talenti wannabe" sarà ancora più sfruttata e setaccerò la rete per voi (e per me) in cerca di piccoli e grandi tesori.

Con il primo numero di questa rubrica ho deciso di partire col botto, tanto che mi è già venuta l'ansia da prestazione per il secondo e la necessità di mantenermi all'altezza.

Tempo fa vi proposi "Motore", un corto di Alessandro Marinaro. Oggi raddoppio con "Buongiorno, sig. Bellavista", scritto e diretto sempre dallo stesso regista catanese.

Trenta minuti di emozioni e poesia.
Un cast sorprendente per un racconto sul piacere della scoperta. La scoperta della vita, del mondo, di tutto ciò che ci circonda. Un piacere che ci nutre, ci rinvigorisce e ci rende persino più graziosi.
Una scoperta che può avvenire attraverso gli occhi, le mani, una cinepresa o anche una penna. Questo Marinaro non lo dice, ma lo aggiungo io.

Non sono un'esperta di cinema e non voglio atteggiarmi a tale. Vi propongo questo film solo perché mi ha sorpresa e conquistata. E, del resto, vi pare poco?
Tra lo svolgersi dei dialoghi ho ritrovato una familiarità passata. Tra le immagini e la corsa forsennata del protagonista una presente e futura.
In effetti è questo che fanno i personaggi che Marinaro ama rappresentare: corrono! Alcuni scappano dai propri sogni altri si buttano in braccio alla vita. Di sicuro non stanno mai fermi.

Buona visione!

Entrambi i corti, sia "Motore" sia "Buongiorno, sig. Bellavista", partecipano alla seconda edizione del concorso "Short Movies" promosso da La3. Per votare e dare un'occhiata anche agli altri partecipanti andate sulla pagina Facebook ufficiale.

2 commenti:

M. C. ha detto...

E' bellissimo!!!!!
ti scrivo così, appena dopo aver finito di vederlo, senza nemmeno raccogliere le idee, e mi sento ancora emozionata da tanta poesia!
Mi ha travolta, mi ha commossa e sorpresa! (forse lo avevi già detto tu?)
L'emozione di Enzo che vede di nuovo, la preoccupazione della moglie che si pettina per paura di non piacergli dopo tutti quegli anni passati insieme e il tempestivo commento di lui:"lo sai che sei sempre la stessa?"
La sua gioia, tutto che improvvisamente appare diverso.
Lui che dorme sul divano, la moglie che stira, e io che mi sento a casa di mia nonna, con mia zia che commenta in un siciliano che non ho mai capito...
Spendido veramente, fai tutti i miei complimenti ad Alessandro!

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@M.C.: sono proprio contenta che ti sia piaciuto così tanto! I complimenti verranno immediatamente riferiti! :)

 

Blogger news

Blogroll

About