domenica 30 settembre 2012

Piccoli drammi di una sovrana

Al telefono.
Ciccio: "Ciao amore, com'è andata dalla pettinatrice?"
Jane: "Una catastrofe!"
Ciccio: "Addirittura?"
Jane: "Sì, quella strega mi ha tagliato i capelli troppo corti!"
Ciccio: "Quanto corti?"
Jane: "Sembro un marine!"
Ciccio: "Esagerata, non ci credo"
Jane: "Vabbè, magari un marine no"
Ciccio: "Ah, ecco, volevo ben dire"
Jane: "Ma un impiegato del catasto sì!"
Ciccio: "Eh?"
Jane: "Anzi no! Sembro mia zia! Oh cielo sembro mia zia Concetta!!!"


C'era una volta
la Regina Jane Pancrazia,
sovrana generosa che amava far visita ai propri sudditi,
portando con sé melodioso buonumore e luminosa beltà.

Un giorno la Regina decise, persino, di recarsi nell'antro della strega più vecchia e malvagia del regno.
"È perfida e puzzona", disse tra sé e sé, "ma non per questo devo evitarla o trattarla con minor considerazione rispetto al resto del popolo"

Fu così che la sovrana si mise in cammino. Sopportò l'ululato del vento ed il pianto del cielo. Calpestò mille strade fangose ed infine giunse nella grotta della Strega Taglio&Piega.
Questa, con lo sguardo malvagio e l'alito fetente, esibì il più falso dei sorrisi: "Mettetevi comoda, mia Regina," disse, "per ricambiare il grande onore che mi state facendo con la vostra sola presenza, vi regalerò una nuova acconciatura"
"Oh, come siete gentile!", rispose quell'innocente rimbambita della sovrana. Poi si accomodò e, vittima di un sortilegio, cadde immediatamente addormentata.

Impossibile capire quanto tempo passò: un minuto, una settimana o forse cent'anni. Fatto sta che, al risveglio, Jane Pancrazia si trovò sola e priva dei suoi preziosi ricci magici.

La Regina, da quel dì, vive nascosta nella torre più alta del Castello.
Versa copiose lacrime e aspetta che il maleficio della Strega Taglio&Piega faccia il suo tempo.
Solo così, un giorno, la sfortunata sovrana potrà tornare ad agitare la propria magica chioma ricciuta.  E tutto il regno a far festa e vivere sereno.

Fine.

13 commenti:

Juhan ha detto...

Mi verrebbe voglia di recarmi al castello, salire in cima alla torre (tuuutti quei gradini!), dare un bacio alla regina Jane per liberarla dall'incantesimo.
Peccato che l'app per le mappe dell'iPhone5 sia così inaffidabile.
Ciccio provvedi te, subito nèh!

Eireen ha detto...

È successo anche a me, più di una volta. Porto i capelli cortissimi da 18 anni, ma c'è stato anche chi è riuscito a tagliarmeli TROPPO corti, facendomi sembrare un militare in libera uscita. Niente, poi sono ricresciuti. Tranquilla.

AD Blues ha detto...

Ma davvero ti hanno tosata così?
:-)

--Alex

Alligatore ha detto...

Be', se ti può consolare, pure io mi sono tagliato i capelli troppo corti per i miei gusti in settimana, e non mi è manco uscito un bel racconto come il tuo;)

Ale ha detto...

Io arrivo dalla parrucchiera sempre convinta di volerne tagliare un bel pezzo, poi quando sono seduta e mi fa la fatidica domanda su quanto voglio accorciarli le dico che basta una spuntatina, sempre porre dei limiti ai poteri delle streghe, Jane :)

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Juhan: anche Ciccio è spaventato dal numero dei gradini. Ed è per questo che sta facendo installare un ascensore all'interno della torre. Non ci sono più i cavalieri di una volta!

@Eireen: sì, lo so, ricresceranno. Ma intanto...sob...

@Alex: ti assicuro che l'illustrazione è estremamente fedele alla realtà (corona esclusa!)

@Alligatore: carissimo, si vede proprio che mi leggi da tempo, e sai bene come rendermi la pillola meno amara :P

@Ale: la prossima volta (fra millemilioni di anni) terrò presente il tuo consiglio :(

Anonimo ha detto...

da Licia:

Cara Jane, come capisco il tuo piccolo dramma!
Anche io ho lunghi capelli ricci!
Dopo tanto peregrinare, ho trovato una parrucchiera che ama talmente i ricci che non vuole mai tagliarmeli (in combutta con il mio stempiato marito!). Ogni volta passo mezz'ora a convincerla almeno a tagliarmi le punte rovinate.
Se vuoi venire in quel di Bergamo, te la presento! :)

LA CONIGLIA ha detto...

A me, anche con le lacrimucce negli occhi, sembri carinissima. E sono sicura che anche la versione in carne e ossa è carinissima! Lo so per certo!

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Licia: grazie, ci farò un pensierino ;)

@La Coniglia: grazie per l'incrollabile fiducia :)

Maria Rotolo ha detto...

Posso confermare che la Regina risplende sempre di degna beltà, nonostante la perfida strega :-)

Nicoletta (Kiky) ha detto...

Anch'io sono vittima del maleficio della perfida strega: non sembro un marine e neanche un impiegato del catasto. Piuttosto sembro un carciofo... rosso e sbilenco. Non posso nascondermi nella torre del castello perché non sono la regina ma una mostruosa nana di corte. E non sono capace di scrivere una storia così bella (Alligatore ha proprio ragione!). Non resta che aspettare.

Rabb-it ha detto...

Pensando ad un bambino di nostra comune conoscenza, per iscritto, mi verrebbe da dire:
"No, i lizzoletti no!"
(Prima dell'avvento della r e della c)

No ecco scappo, prima che la mamma del piccoletto in questione mi dovesse pescare e querelare per plagio evidente e pure molesto.
^_^

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Maria: sì, nonostante quei quattro capelli che mi sono rimasti in testa :(

@Nicoletta: ma che nana di corte! Sali da me, ti ospito nella torre. Così chiacchieriamo, ci facciamo compagnia, e studiamo assieme un piano per consumare la nostra terribile vendetta contro la Strega Taglio&Piega!

@Rabb-it: i lizzoletti! I miei poveri lizzoletti!

 

Blogger news

Blogroll

About