martedì 26 giugno 2012

Una pausa di riflessione

Carissimo F,

c'incontrammo per la prima volta quando ero ancora una ragazzina.
Io ero così inesperta. Tu, invece, un uomo fatto e finito.
A quei tempi la mia vita era semplice e noiosa, la tua invece così complicata e densa di eventi. Fu impossibile resisterti.

Dai nostri numerosi incontri imparai molto.
Le tue parole mi stregarono, il tuo mondo mi sedusse, e persino la tua affascinante consorte seppe guadagnarsi un posto nel mio cuore e nelle mie fantasie.

Poco tempo fa, però, ho deciso di chiedere di più al nostro rapporto. Ho scelto di ascoltare la tua vera voce, di leggere le tue vere parole. Ho desiderato farti mio attraverso gli aggettivi, i verbi, e le mille declinazioni del linguaggio che tu stesso avevi scelto. Tu e nessun altro. E questo è stato il mio errore.

Prima di farlo con te l'avevo già fatto con altri, e l'esperienza mi aveva inebriata. Mentre tra di noi, inspiegabilmente, qualcosa non ha funzionato.

Per mesi ho cercato di negare l'evidenza, ma ormai è necessario guardare in faccia la realtà. Il tuo potere seduttivo non è più così forte. I miei sentimenti non sono più così assoluti. L'incantesimo si è rotto. E il nostro sogno condiviso si è infranto contro l'insopportabile verbosità della versione originale di "Tender is the night".

Te lo giuro, questa cosa fa più male a me che a te. Chi mi conosce sa quanto io detesti lasciare un libro a metà, e quanto mi costi questa decisione. Ma, mio amato Francis, dobbiamo farlo, è la scelta migliore per tutti e due. Prendiamoci una pausa riflessione.

Forse il futuro ci vedrà nuovamente amanti, per ora è meglio finirla qua.

Rimarrai per sempre nel mio cuore,
tua Jane Pancrazia.

5 commenti:

Paleomichi ha detto...

fra di noi, nonostante due libri iniziati, la scintilla non è mai scoccata........

ALittaM ha detto...

Non sentirti in colpa, è un tuo diritto :) Io ho iniziato un suo libro di racconti e dopo un paio mi sono dovuta fermare. Bellissimi, ma...

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Paleomichi e ALittaM: è un tipo difficile, lo so. Così vanitoso ed egocentrico :)

Simone Biagiotti ha detto...

Quindi questo libro non lo leggo giusto?

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Simone: il mio post non era chiarissimo? :P

Non voglio responsabilità: è un grande classico, molti lo amano ma a me, in versione originale, stava uccidendo dalla noia.

 

Blogger news

Blogroll

About