giovedì 13 ottobre 2011

"Il talento riconosciuto"

Dipinsi ogni giorno per quattro anni, con la testa rivolta all'insù, il collo incriccato e la faccia sporca di colore. Lavorai come un dannato dello inferno, in fretta e senza pause, in fretta prima che lo muro si facesse asciutto, in fretta colla paura che l'ispirazione dello core e dello animo volasse via leggera come un augelletto di primavera.

M'attendevo complimenti e danari ma ricevetti solo critiche, scherno e pochi spiccioli che mi bastarono appena per bere un goccio di quello buono al di là dell'acqua.
Camminai infelice pe le strade acciottolate del borgo, tra i canti della gente e i gridi delli mercanti. Camminai co la pancia colma di rabbia tra il profumo dei pentoloni sullo foco. Camminai co i piedi che mi doleano, fino al giorno in cui Esso passò di lì e quei taccagni delli fraticelli lo chiamarono a convegno, "Guardate, guardate che porcheria c'ha fatto quello sciocco", gli dissero, "Quattro anni di lavoro per un'accozzaglia di gambe! Cosa sono, beati o rane? Quanti spicci potrà mai valere un'offesa pe li occhi tanto grande?"
Il Maestro alzò lo sguardo e si stupì: "Quanto? Prendete la cupola e riempitela di monete d'oro. E' questo lo valore di codesta opera."

Nessuna ricompensa sarebbe mai stata più preziosa del di lui rispetto pe lo lavoro mio.

Ho sempre amato la storia dell'arte e domenica, durante la mia gita a Parma, mi hanno raccontato un aneddoto che mi ha molto colpita.
Avete riconosciuto i protagonisti del racconto?

Vi lascio tre indizi:
1) l'artista incompreso veniva da un paese in provincia di Reggio Emilia ma l'episodio narrato si verificò a Parma;
2) il Maestro era veneto;
3)
Photo by Ciccio De Ciccis


Il vincitore verrà premiato con onore e gloria. E basta.

N.d.A: se per caso mi legge qualche reggiano che ha voglia di convertire il racconto in dialetto, sappia che avrebbe la mia eterna riconoscenza.

8 commenti:

formichina ha detto...

Uhm... Correggio l'incompreso e Mantegna il maestro?

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Fuochino. Ne hai preso uno su due ;)

formichina ha detto...

ok, tengo Correggio allora. :)

LA CONIGLIA ha detto...

beh chiunque fosse era un grande, a me quelle gambe li piacciono assai :)

elena ha detto...

Correggio e Tiziano?

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Onore e gloria a te, Elena! :)

paperoga ha detto...

non è giusto, lo sapevo anche io, ho solo letto troppo tardi!

dailygodot ha detto...

O_o uff.. volevooo l'onore la gloria e anche le monete che ricoprono la cupola... ma vedo che elena è arrivata prima!!! me miseraaaa me tapina!!!

 

Blogger news

Blogroll

About