giovedì 1 settembre 2011

Microracconto: "La meta."

Il pastello colorato sfuggì alla cartella,
rotolò nel cortile,
si tuffò nel tombino,
seguì la corrente,
raggiunse il mare,
nuotò attraverso l'Oceano,
approdò alla spiaggia e


disegnò fiori colorati sui marciapiedi di tutto il Brasile.

8 commenti:

bussola ha detto...

lo fai scivolare anche sul mio ufficio per disgnare fiori su tutti i muri? :)

emmaci ha detto...

poetico e allegro! anche io voglio fiori colorati :)

LA CONIGLIA ha detto...

fantastico! troppo, troppo bello così incisivo :)

sabrina ancarola ha detto...

ohhhhh :DDD

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@bussola: ottima idea! :)

@emmaci e @LaConiglia: grazie ragazze, troppo buone.

@sabrina: c'ho l'animo poetico, hai visto? :P

Alligatore ha detto...

Brazil! Brazil! La La La La La La La La La La La La La La La La La La La La La La La La Brazil! Brazil! La La La La La La La La La ...

OneWord ha detto...

Ho aperto un nuovo blog di cinema dove ognuno può collaborare scrivendo "recensioni", passa se ti va: http://onewordaboutcinema.blogspot.com/

A presto!

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@OneWord: passerò sicuramente a dare un'occhiata. In bocca al lupo per la tua avventura in rete! :)

 

Blogger news

Blogroll

About