mercoledì 7 settembre 2011

Da Radio Cole a Radio Vertigo

Quando avevo 20 anni sognavo di diventare ricchissima.
No, non volevo riempirmi la casa di borse col monogramma o di scarpe dalla suola rossa.
No, onestamente non pensavo neanche di eliminare la fame nel mondo o rattoppare il buco dell'ozono.
A me in realtà ha sempre stuzzicato l'idea di fare la mecenate, la scopritrice di talenti, la finanziatrice di artisti giovani (ma anche no), meritevoli e sconosciuti.

Ormai non ho più vent'anni ma solo un paio (...ehm...ehm...) in più, nel frattempo non sono diventata ricchissima e onestamente, ora come ora, se lo diventassi prima di ogni altra cosa finanzierei me stessa ed il mio sogno latticino-letterario in Corsica. Però in questi anni di frequentazione della rete ho scoperto che il passaparola può fare miracoli, e che avere una vetrina in più dove esibire il proprio talento e le proprie idee non può far altro che bene.

E' con questo spirito che vi propongo l'episodio zero di una serie comico-surreale: Radio Vertigo. Episodio che "a bunch of guys without money" si è autoprodotto.
Secondo me è un progetto con buone potenzialità.
Guardatelo e, se vi piace, passate parola.

Buona visione a voi e in bocca al lupo a loro!

5 commenti:

iggy ha detto...

forte radio vertigo!!

maria ianniciello ha detto...

Ciao. Scusa per l'intrusione, ma volevo segnalarti un'iniziativa. Sul mio blog puoi leggere e vedere (è anche in versione video) gratuitamente il mio racconto "Ricordi di donna", pubblicato a puntate. Oggi c'è il gran finale. Grazie. Maria

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Maria: passerò sicuramente a dare un'occhiata.

Greg Petrelli ha detto...

piacere, bel blog!
comunque se ci ripensi noi (la mia band estroversa e groovosa) siamo alla disperata ricerca di mecenatismo di ogni genere e sorta :D

ps. ma il sogno sui latticini?

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Greg: benvenuto!
Nel caso diventassi milionaria, una volta realizzato il mio sogno latticino-letterario, prenderò sicuramente in considerazione la tua band "estroversa e groovosa". Abbi fede. Io ce l'ho.

 

Blogger news

Blogroll

About