domenica 7 agosto 2011

Microracconto della Cupulatta

Girò il capo a destra e poi a sinistra. Sbattè gli occhi antichi. Allungò il collo. Ed addentò la lattuga.
Era amara.


Ognuno ha le proprie fissazioni. Le mie, tra le altre, includono tartarughe e Corsica.

7 commenti:

Ross ha detto...

Il panzer di casa apprezza. :)

(Quell'espressione truce, scorbutica e astuta che hanno le testuggini è irresistibile...)

bussola ha detto...

quella delle tartarughe è una passione che ci accomuna

LA CONIGLIA ha detto...

le mie hanno assaggiato i croccantini del gatto e non mangiano più lattuga...sarà troppo amara...?!?

amanda ha detto...

dura la vita delle Cupulatte!

sabrina ancarola ha detto...

mi sono immedesimata nella tartaruga...un motivo ci sarà

Ale ha detto...

bellissimo!

Anonimo ha detto...

Una volta sono stata morsa da una tartaruga. E lo so che non hanno denti, ma ha aperto la bocca e l'ha richiusa attorno al mio dito... credo che valga come un morso.
E questa invece è una storia tartarughesca:
http://chiaraprezzavento.com/libri/racconti/la-stagione-delle-saette/
Ciao ciao,

La Clarina

 

Blogger news

Blogroll

About