sabato 31 ottobre 2009

Scene da una vacanza

La sera prima della partenza
Jane: "Perché stai mettendo il Tom Tom in valigia?"

Ciccio: "Così lo usiamo per girare Venezia."

J: "A piedi?"

C: "Si."

J: "Ok. Perfetto. Disfa pure la tua parte di bagagli."

C: "Cosa???"

J: "Tu a Venezia non ci vieni."

C: "Perché???"

J: "Io in giro con te ed il navigatore non ci vado: mi vergogno!
Piuttosto ti mollo e scappo col tuo migliore amico."

C: "Uffa, quante storie. Non lo porto, ma se ci dovessimo perdere ti riterrò l'unica responsabile!"

J: "Guarda che andiamo a Venezia, mica nella foresta Amazzonica!"


Dopo una notte disturbata dalla digestione di una mastodontica frittura di pesce
Jane: "Quando mi hai svegliata perché ti sentivi poco bene, mi sono molto preoccupata"

Ciccio: "L'ho notato.
Eri così turbata che ti sei riaddormentata in 5 secondi netti."

J: "Vabbè. Insomma. Ero stanca. E poi mica eri grave.
Sei ancora vivo, no?"


All'Harry's Bar
Ciccio: "Questo è un posto mitico: l'ha frequentato Hemingway e ci hanno inventato il Bellini"

Jane: "Hemingway era un noto alcolizzato ed ha bevuto ovunque. Se fosse ancora vivo ce lo troveremmo anche nel baretto sotto casa!
Ed il Bellini, onestamente, non mi sembra questa grande invenzione"

C: "Comunque il prezzo è abbastanza onesto"

J: "Un affarone! 30 euro per due Bellini ed una scodellina di olive.
E non ci sono neanche gli stuzzicadenti per prenderle!"

C: "Vabbè, ma ormai siamo qua, quindi godiamocela."

J: "Certo. E non ci alzeremo fino a quando non avremo mangiato fino all'ultima oliva!!!"

15 commenti:

Rabb-it ha detto...

Quando si dice il caso... mi hai ispirato un post!

Uno di quelli piccoli e brevi con solo un paio di link di rimando... Ciao!

MAURIZIO ha detto...

aahh... romantica Venezia

mariacristina ha detto...

Harry's Bar se la tira molto, forse quando ci andava Hemingway era un'altra cosa. Spero che le olive fossero un bel po'.

Mario l. ha detto...

Io sapevo che Hemingway aveva inventato il Mojito che almeno è qualcosa di molto più decente da bere... ma credo che visto il livello di alcolismo anche l'acqua ragia andasse bene nei momenti di bassa...
Senti, ma al prossimo viaggio non è che posso entrare in valigia pure io?
Mi porto solo un blocco di appunti e una penna.
Giuro non disturbo e so usare già la sabbia!
:-D

frivolajuliet ha detto...

Belli questi pezzi di vita quotidiana.

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Rabb-it: grazie per avermi linkato

@Maurizio: aaaaah...e quanto siamo romantici io e Ciccio? ;)

@mariacristina: le olive erano buone e numerose. Il Bellini insignificante e sopravvalutato tanto quanto il Bar.

@Mario: un blocco e una penna? Non faresti prima con un registratore?

@frivolajuliet: grazie e benvenuta:)

Taglia ha detto...

:D il navigatore a Venezia non serve, è pieno di navigatori a Venezia... prossima fermata S. Marco, S. Marcoooo

Alligatore ha detto...

Venezia, la luna e il Tom Tom, è un romantico film di oggi...
Bei link Jane, spero un giorno di imparare a metterli pure io.

Mario l. ha detto...

Oltre a prendere appunti faccio anche qualche disegno esemplificativo (vedi lancio del tom tom fuori dalla finestra, tu che perdi le staffe e sguaini gli artigli...) e poi sono all'antica...

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@Mario: cavoli, avevo dimenticato la tua abilità nel disegno. Approposito, ma qualche bella vignetta sul tuo blog? Mai?

dailygodot ha detto...

Povero Ciccio... peròò... in giro a piedi con il navigatore noooo!!! Mmm... mi sa che Hemingway ha inventato molti cocktail... quasi più cocktail che libri! :D

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

@dailygodot: non credo che il cocktail l'abbia inventato lui, ma che lui fosse semplicemente il cliente più noto di questo bar dove, tra le altre cose, hanno anche inventato il Bellini.

Povero Ciccio? Povero Ciccio??? Povera me! :P

mich ha detto...

a venezia ci si orienta lasciando lungo la via tante piccole molliche di pane

dailygodot ha detto...

HiHiHiHi... effettivamente... ma è la cosa che mi veniva sempre da dire quando leggevo i peanuts! "Povero Ciccio!" :D

giulietta ha detto...

come dare torto a ciccio? mai chiesto un indicazione a un veneziano??? prendi la calle a destra, attraversi un campo, vai dritto e ti infili nella terza calle a sinistra, passi un ponte...avere nomi normali di"piazze" e "strade", no,vero??? ma poi hai notato l'assurda sequenza dei numeri civici? poveri postini

 

Blogger news

Blogroll

About