sabato 28 giugno 2008

Gli uomini di Jane

La povera Jane, che sarei io, non solo si sta ammazzando di lavoro e non riesce a trovare il tempo per aggiornare il proprio blog, ma deve anche sopportare le prese in giro di quelle due serpi in seno che rispondono al nome di Alessandra e Ross.
Quest'ultima ha avuto l'ardire di infettarmi con un meme.

Ross, per chi non la conoscesse, ha sempre schifato queste forme di catene di sant'Antonio e ha sempre provato un particolare piacere nell'interromperle. Ora, chissà perché, ha deciso di cambiare politica, così, di colpo, senza avvertire. Un'altra delle mie poche certezze è andata a farsi benedire: anche lei ora diffonde i meme....non ci sono più le mezze stagioni, non ci sono più i giovani di una volta e ora anche la mia giovine amichetta blogger non spezza le catene!

Devo ammettere, però, che l'argomento è interessante: " Indicate due personaggi, uno letterario ed uno cinematografico, di cui potreste innamorarvi".
La scelta è meno facile di quanto possa sembrare. Almeno per me.
Leggendo le pagine della Austen e della Brontë ho sognato Mr. Darcy ed ho palpitato per Heatcliff.
Rapita dalla magia della sala cinematografica, mi sono lasciata travolgere dal fantasma dell'opera Erik ("Phantom of the Opera", di Joel Schumacher) e mi sono fatta intenerire da Charles di "Quattro matrimoni e un funerale".
Ma questi stessi uomini, nella mia vita reale, mi farebbero perdere la testa?

I tipi alla Mr. Darcy: seri, riservati, pure un po' bacchettoni, non mi hanno mai attratta.
Di uomini tormentati, come il protagonista di "Cime Tempestose", ne ho incontrati più d'uno ed il risultato è sempre stato devastante. Ti travolgono e ti abbandonano lasciandoti a raccogliere i cocci di te stessa.
Il fantasma, poi, non ne parliamo proprio. Bella voce, molto sexy, ma il posto per un uomo così è il manicomio criminale. E' un disadattato, una persona pericolosa per sé e soprattutto per gli altri. Un tipo che, se gli scuoci la pasta, ti minaccia di morte.
L'adorabile Charles, con la faccia da schiaffi di Hugh Grant, non è altro che il classico trentenne, romantico, un po' imbranato, terrorizzato dall'idea di impegnarsi. I tipi così ormai non mi fanno né caldo né freddo.

Non è facile individuare nella letteratura e nel cinema, due personaggi che mi farebbero innamorare sul serio.
Dopo un attento esame della faccenda posso dire che la mia scelta cade su Faramir de "Il Signore degli anelli", e Fernando di "Pane e Tulipani".

Faramir è un uomo di pace e d'onore. Combatte per proteggere la propria gente, ma conosce l'orrore della guerra e per questo la disprezza. Persegue il bene e la giustizia a costo di essere incompreso e malvoluto dal proprio padre.
Un uomo solo, che non cade vittima dell' ambizione o dell' orgoglio.
L'unico personaggio, di tutti quelli che affollano le pagine di Tolkien, capace di innamorarsi in una maniera incredibilmente umana e reale.
I dialoghi tra lui e l'amata Eowyn sono tra le pagine più poetiche e romantiche di tutta l'opera.


Fernando, protagonista del film di Soldini, è un islandese che vive a Venezia.
Un passato travagliato l'ha portato a trascorrere molti anni in carcere, dove ha letto l'Orlando Furioso, fino ad imparare tutta l'opera a memoria. Il suo italiano subisce pesantemente l'influenza dell' Ariosto ed egli si esprime come se le parole uscissero direttamente dalla penna di un autore del passato.

Eliseo: Nonno, cos'è che ti consuma?

Fernando: Nulla, Eliseo, nulla.

Eliseo: So che le tue parole mi suonano oscure, ma un giorno capirò. Me lo dici sempre.

Fernando: Ciò che mi consuma è la mia stoltezza... Ancora una volta la felicità ha battuto invano alla mia porta.

Eliseo: E tu hai aperto?

Fernando: Sono stato sordo. E ora languo.


Fernando è la dimostrazione del potere delle parole nell'amore.


A questo punto non mi resta che mollare la patata bollente a qualcun altro.
Sono curiosa di sapere cosa risponderanno a questo meme Alessia, Alice, Irene, Mary, La Coniglia e Mario l.

17 commenti:

mary. ha detto...

...fatto! :-)

Alessandra ha detto...

mammmmmmmaaaa mia!
che ragazza! sei il mio "orgoglio" Jane!
... pensa io ero indecisa sul personaggio cinematografico ... mi piace un sacco anche Spike di Notting Hill ... sai il coinquilino di quel bel libraio impersonato sempre da Hugh Grant!!!

smack! cara Jane e smetti di lavorare "cribbio"!!!!
Ale

J. Cole ha detto...

@mary: che rapidità1 :D

@alessandra: eheheheh, sono contenta di renderti orgogliosa! ;)

Deception Point ha detto...

Mmmm...
Io non centro una mazza col meme, però posso dire la mia? :D

Mi potrei innamorare di

PERSONAGGIO CINEMATOGRAFICO: lo squattrinato Christian di "Moulin Rouge". Sarà perchè Ewan McGregor gli presta il volto, sarà perchè è l'incarnazione del bohemien, in cui tutti i sentimenti sono amplificati, ma, cavoli, è proprio figo.

PERSONAGGIO LETTERARIO:
Newland Archer, l'avvocato di successo de "L'Età dell'Innocenza", di Edith Wharton. Dapprima imbrigliato nella rete delle convenzioni sociali dell'America di fine Ottocento, le scavalca innamorandosi della cugina, la "moderna" Ellen Olenska. E' trascinato dalle passioni, ma alla fine vi rinuncia.

Adoro!

Giorgia,alias VerdeIrlanda ha detto...

Bella scelta jane!
due personaggi poco gettonati,ma molto intensi!

Ross ha detto...

Ihihih! Sto ridendo a crepapelle! Ahahah! Non riesco a smettere! XD

La serpe

J. Cole ha detto...

@Deception: devi dire la tua!!! :) Una settimana fa saresti stato sicuramente tra gli incatenati ;)
Io dell'"Età dell'innocenza" ho visto soli il film, ma non ho letto il libro, dovrò rimediare.

@Giorgia: grazie! Ho cercato di scegliere due uomini con cui sarei davvero in grado di intrecciare una relazione stabile nella mia vita reale.

@Ross: a "non ci sono più le mezze stagioni, non ci sono più i giovani di una volta" avrei dovuto aggiungere "i giovani blogger non hanno più rispetto, per noi anziani!!!!" :P

LA CONIGLIA ha detto...

che meme!!!! Sai, io H. di cime tempestose non l'ho mai capito sino in fondo...vai a capir perchè...però mi piaceva molto l'amante di lady chatterly!!!

Bene, mi impegnerò a pensare ben benino a chi chiamar in causa :)

Tendallegra ha detto...

Eccomi qui....ce l'ho fatta!
Il meme è carino.

Ora ci lavoro un pochino sopra.

Baci.

Mikim ha detto...

ciao Jane!! ottima scelta e ottime motivazioni... Bravissima :D

Regina Madry ha detto...

Ma quanto adoro "pane e tulipani".... :))

MasterMax ha detto...

Grandi film entrambi, anche se Fernando è uno dei personaggi migliori del cinema italiano degli ultimi anni. D'altro canto era interpretato da qual grande Bruno Ganz che fu il panettiere del cielo sopra Berlino di Wenders :)
Un Bacio Madame J.

J. Cole ha detto...

@La CONIGLIA:sono proprio curiosa di leggere le tue scelte :)

@Alessia: come ho già scritto anche da te, mi è molto piaciuta la tua scelta!A questo punto la domanda è d'obbligo:tu ti senti molto Beatrice? ;)

@Mikim:grazie!!!

@Regina:anch'io :)

@Mastermax: che bello rivederti da queste parti!
Pantettiere?O_o...sono passati molti anni dall'ultima volta che ho visto il film, ma non era un angelo???

Tendallegra ha detto...

@Jane....mah...forse per grado di acidità si, perchè quando Beatrice apre la bocca ed affila la lingua non ce n'è più per nessuno...:o)))

Mario l. ha detto...

Con gran ritardo, ma posso dire di averlo fatto...

Alice ha detto...

Jane, mi batte il cuore!
Anche io amo i Mr Darcy, Fitzwilliam e Marc...pensa che ho pure un micio di pelouche che si chiama "El Gato Marc Darcy", giuro che il nome non l'ho messo io!

J. Cole ha detto...

@Mario: sono corsa subito a vedere il tuo post. Non mi hai delusa!
Lo sapevo che avevo fatto bene ad appioppare il meme anche a te!

@Alice: e pensare che l'unico pelouche che ho a casa io è uno di "Winnie the Pooh", e lo chiamo Winnie....manco proprio di originalità!O_o
Tra un impegno lavorativo e l'altro cerca di trovare (se ti va) 5 minuti per rispondere al meme: sarei proprio curiosa di leggere le tue scelte.

 

About