lunedì 24 marzo 2008

Il denaro compra tutto, anche le coscienze

Oggi in Grecia si è svolta la cerimonia di accensione della torcia olimpica.
Durante il discorso di Liu Qi, capo dell'organizzazione delle olimpiadi cinesi, un manifestante ha superato il cordone della polizia, sventolando una bandiera nera con cinque manette, al posto dei famosi cinque cerchi.
Tutto il mondo ha assistito a questa protesta pacifica.
Tutto il mondo tranne la Cina, poiché la tv di Pechino, approfittando di 45 secondi di differita, ha censurato l'accaduto.



Mi fa paura questa Cina così grande e così potente, che ignora i più basilari diritti umani.
Mi fa infuriare questa Cina che insulta il Dalai Lama, parlandone con vergognoso disprezzo.
Mi da il voltastomaco il mondo occidentale, inginocchiato senza dignità e pronto a mangiare tutta la merda necessaria, pur di non offendere il governo cinese.



(Foto tratta dal sito del Corriere dello Sport)

2 commenti:

L&F ha detto...

Sottoscrivo e firmo tutto quello che hai scritto. Proviamo però a guardare almeno il bicchiere mezzo pieno: decenni fà non avremmo nemmeno saputo cosa in Cina stesse accadendo!

J.Cole ha detto...

Tu dici che questo è un segno positivo?
Io ho l'impressione che la Cina si sia "aperta" all'occidente, solo perchè ormai è una tale potenza economica, che sa di potersi permettere di tutto, senza che i governi occidentali osino contraddirla.

 

About