giovedì 24 maggio 2007

Io e Boris


Oltre ad aver avuto un cane, come ho raccontato in un precedente post, ho convissuto anche con una tartaruga d'acqua dolce: Boris.
In realtà gli amichetti verdi erano tre, oltre al fustacchione dal nome teutonico,c'erano anche due femminucce: Alice e Yu.

La mia prima tartaruga, Alice, dono di un mio giovane e sprovveduto fidanzatino, era un animaletto depresso e malaticcio.
La poverina passava le sue giornate (poche a dire il vero) vegetando nella vaschetta di plastica, arroccata sull'isolotto di plastica, sotto la palma di plastica. Mangiava pochissimo e si muoveva ancora meno.
Non volendo rassegnarmi al fatto che la piccolina avesse, evidentemente, i giorni contati, decisi di correre ai ripari.
Cosa feci?
Interpellai il veterinario esperto mondiale di tartarughe?
No!
La liberai in un bel laghetto sperando che ciò la facesse guarire o almeno rendesse migliori i suoi ultimi giorni?
Noooo....Ebbi la bella pensata di prenderle un amichetto!

Armata delle migliori intenzioni mi recai al negozio di animali ed esposi il mio problema al commesso.
Il solerte omino selezionò (=arraffò da un acquario più affollato della metro di Roma nell'ora di punta) due soggetti.
Disse che erano due maschi....non ebbi altra scelta che credergli: non avevo idea di come si potesse distinguere il sesso nelle tartarughe, del resto anche Alice , per quanto ne sapevo, avrebbe potuto essere Ugo!
Di fronte a queste due mandorline di colore verde brillante mi trovai in difficoltà: come scegliere il fidanzato migliore per la mia debole amichetta? Lei aveva bisogno di un compagno gentile, pronto a sbucciarle i gamberetti, farle compagnia sull'isoletta, farla ridere e aiutarla a rassettare l'acquario.
Lo scaltro Boris, che probabilmente stava già elaborando il "piano diabolico" che lo avrebbe portato verso la libertà, tirò fuori il capino dal guscio e mi sorrise...lo ammetto, le tartarughe non sorridono, me lo sono inventato, ma la testolina l'ha tirata fuori davvero!
L'altro maschio, più timido, o preoccupato per le ritorsioni di Boris che, ne sono certa, doveva essere il leader del gruppo, restò con il capino al coperto.
La subdola tecnica per accattivarsi la mia simpatia funzionò appieno ed io ci cascai con tutte le scarpe: "Voglio questo!Voglio questo!Ha tirato subito fuori la testa: com'è sveglio!"

Uscì dal negozio convinta di aver trovato il fidanzatino ideale per Alice, inconsapevole del fatto che stavo per portarmi a casa l'incrocio anfibio tra MacGuiver e Chuck Norris!

....to be continued!

ps:Le tartarughe d'acqua dolce dovrebbero restare nel loro habitat, ma se anche voi siete state sprovveduti come me, date un'occhiata a questo sito, che potrebbe essere d'aiuto a voi e a loro!La voce dei conigli

Nessun commento:

 

Blogger news

Blogroll

About